Pic Pre

Attrazioni

San Cassiano, un villaggio conosciuto a livello internazionale, appartiene al Comune di Badia e si trova ai piedi del Conturines e del Lavarella in Alta Badia.

San Cassiano e l'Alta Badia hanno molti tesori culturali da mostrare. La chiesa, le cappelle, il museo del vecchio mulino: ci sono davvero molte cose interessanti da vedere qui.

La chiesa parrocchiale

La chiesa parrocchiale

Fino al 1449, gli abitanti di Armuntarora dovevano camminare per oltre 30 km attraverso boschi e i sentieri fino a Marebbe per assistere alle celebrazioni ecclesiastiche. Si narra che i defunti in inverni eccezionalmente nevosi venivano deposti temporaneamente nel sottotetto della loro abitazione, si lasciavano congelare fino a quando i sentieri non erano nuovamente praticabili. La popolazione di Armuntarora era seguita spiritualmente dal parroco di Marebbe, ma lui la visitò raramente. Nel 1541 una cappella fu finalmente consacrata ad Armuntarora e dedicata allo Spirito Santo e a San Cassiano.

Pic Pre

Le cappelle del paese

Le cappelle del paese

Nella dimora del cavaliere “Ciampidell” si trova una cappella con un dipinto sopra l’altare risalente all’anno 1646, che mostra i Santi Vescovi Biasius e Gottardo, rappresenta un modello del Monastero “Ciastelbadia-Sonnenburg”. L'abbazia Ciastelbadia all'ingresso della Val Badia apparteneva alle monache benedettine che possedevano anche la gran parte della valle e ne esercitavano la giurisdizione.
La cappella “Piceplan” è stata costruita nel 1887 ed è dedicata alla Madre di Dio.
Ogni anno la popolazione vi si reca in pellegrinaggio.
Nel 1901 fu costruita una cappella nella frazione di “Costadedoi”, sempre in onore della Madonna che nel 1986 venne danneggiata da una straordinaria nevicata.
Nel 1973 è stata costruita una cappella nella frazione di “Rü” in onore della Madre di Dio di Lourdes.
Nel 1993 in un luogo contemplativo ai piedi del “Sas Dlacia” venne costruita una cappella in onore della Madonna di Lourdes, tutto questo realizzato con le offerte dei fedeli.
Le cappelle di “Costadedoi”, “Rü” e “Sas Dlacia” vengono utilizzate in ricorrenze particolari.

Pic Pre
Pic Pre

Centro visite Parco Naturale Fanes Senes Braies a San Vigilio

Centro visite Parco Naturale Fanes Senes Braies a San Vigilio

Il parco naturale, dal 2009 fa parte delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO, e ne rappresenta a pieno il paesaggio dolomitico. Molte parti del parco sono complesse a causa della loro geomorfologia di grande importanza scientifica. Gli altipiani del Fanes e l'Altopiano di Senes sono caratterizzati da fenomeni carsici di tutte le forme possibili: fessure, pozzi, doline e grotte. Il Lago di Braies, le cui acque riflettono le massicce pareti rocciose della Croda del Becco, il bellissimo Lago di Dobbiaco con i prati umidi sulle sponde sud sono l’habitat ideale per molte specie di uccelli. I due laghi naturali sono tra i più famosi dell'Alto Adige.

Orari di apertura troverete QUI.

Pic Pre

Museo Ladino “Ursus ladinicus” a San Cassiano

Museo Ladino “Ursus ladinicus” a San Cassiano

Questo museo è dedicato all'orso preistorico delle caverne delle Dolomiti. La storia e l'habitat di coloro che vissero 40.000 anni fa sono archiviati su due piani di esposizione. Viene esposto l'orso delle caverne, i cui resti sono stati trovati nella grotta Conturines nel 1987, ci troverete esposti reperti originali come ossa, denti e il cranio, una presentazione video e uno scheletro di orso completo, nonché la replica dettagliata dell '“orso delle caverne addormentato”. La sezione dedicata alla creazione dei "Monti Pallidi" con bellissimi fossili è una vera rarità da non tralasciare.

Orari di apertura troverete QUI.

Pic Pre